Evidenze dal congresso IMCAS di Parigi: 28-31 gennaio 2016

parigi_congresso_internazionale

Come sempre mi capita torno dall’appuntamento di Parigi con molti stimoli per mettermi a studiare e applicare nuovi protocolli ed evidenze. Per noi medici estetici è uno degli appuntamenti mondiali più importanti, da tutto il mondo conosciuto giungono colleghi titolati che portano le proprie esperienze, intuizioni e innovazioni; si discute ci si confronta e si cresce, sempre nell’intento di migliorare il servizio e la sicurezza offerti al paziente.

 

I temi del congresso

Personalmente quest’anno ho avuto la soddisfazione di essere inclusa tra gli speaker del congresso, avendo la commissione scientifica accettato un lavoro innovativo sul ringiovanimento armonico delle labbra. Eravamo in pochi italiani e sono oltremodo felice di aver messo un mio piccolo tassello.

Le mie pazienti sanno che per me è di primaria importanza l’aggiornamento costante, la formazione specialistica e il confronto con i numeri uno del mio settore e dunque con loro condivido le novità o gli interventi che mi hanno colpito di più.

Tanto spazio anche quest’anno ha avuto la parte di anatomia con live session su cadavere e molto risalto ha avuto la sessione delle complicanze da trattamenti iniettivi. Questo per noi medici significa alzare il livello di attenzione rispetto alle (troppo) banalizzate punturine, rendere il paziente consapevole che anche un atto semplice, se non ben condotto, può determinare dei rischi e dunque aumentare la consapevolezza di qualsiasi atto medico si vada a intraprendere. È importante, anche dopo anni di esperienza con “l’ago in mano”, non prendere mai alla leggera il fatto che si sta sempre lavorando a cielo chiuso in un tessuto complesso qual è la cute, con strutture delicate come vasi e nervi.

 

I nuovi trattamenti di medicina estetica

Ma passando a novità più fruibili per le pazienti e per voi lettori direi che è iniziato il conto alla rovescia per l’arrivo in Europa di un prodotto iniettivo per la riduzione del cosiddetto “doppio mento” che rivoluzionerà la ridefinizione del contorno mandibolare. Appena disponibile e approvato in Italia ve ne renderò conto.

Mentre è già disponibile un dispositivo medico per l’allungamento e l’infoltimento delle ciglia, senza dover ricorrere ai “posticci” applicati attualmente.

Noi in studio stiamo già utilizzando il “liquido magico”, se volete saperne di più seguitemi e vi darò maggiori informazioni.

Potrebbe interessarti anche