La ricetta del giorno dopo per sopravvivere alle abbuffate delle feste

alcool

Durante le feste, si sa, si potrebbe esagerare con cibo e alcolici. Vale sempre la regola del programmare prima cosa gradite mangiare e bere in modo da non farvi cogliere impreparati e “fragili” davanti alle tavole imbandite.

Dunque se possiamo mettere in preventivo 2 bicchieri di vino a pasto e un cin cin con lo spumante italiano, vediamo come attutire gli effetti del banchetto delle feste.

Il giorno dopo

Il “day after” inizierà all’insegna di una tisana detossificante a base di liquirizia, finocchio, betulla oppure carciofo e cardo mariano per aiutare rispettivamente rene e fegato a depurarsi dalle tossine.

La colazione sarà a base di frutta cotta (mela o pera) con 1 fetta di pane di segale per aiutare il transito intestinale.
A pranzo optate per merluzzo o sogliola cotta al vapore con mix di cavolfiori, broccoli e cavolini (esistono ottime preparazioni surgelate per sveltire la preparazione) e la sera un bel minestrone di verdure e legumi.

È obbligatorio bere nella giornata 2 litri di liquidi e fare una bella passeggiata.

Potrebbe interessarti anche