I 4 nemici del capello

nemici_capelli

La mia esperienza da tricologa mi ha portato ad individuare 4 nemici del capelli troppo spesso sottovalutati.

 

Acconciature troppo costrittive

Chignon troppo stretti e le code di cavallo mantenute per tanto tempo possono causare rottura dei fusti dei capelli e microemorragie alla base del bulbo del capello che poi cicatrizzano lasciando “vuoti” di capelli.

Cattiva igiene

Condurre una cattiva igiene del cuoio capelluto (ovvero lavarli soltanto 2-3 volte la settimana) fa permanere sebo e inquinamento a livello dell’emergenza dei capelli rendendone la crescita non ottimale. Fino a 20 anni fa si sosteneva fosse meglio lavare i capelli 1-2 volte la settimana, all’epoca infatti gli shampoo erano effettivamente molto più aggressivi e detergenti. Attualmente abbiamo a disposizione shampoo per lavaggi frequenti molto delicati che permettono lavaggi a giorni alterni, come sarebbe consigliabile per mantenere una buona salute del cuoio capelluto.

Cattiva alimentazione

Una cattiva alimentazione, scarsa di proteine, frutta e verdura mina la salute del capello, la sua robustezza e vitalità. Mangiando prodotti di origine biologica e senza conservanti facciamo un regalo non solo alla nostra salute ma anche a cute e capelli.

Acqua salata o clorata

L’acqua salata o clorata: mare e piscina minano la salute dei nostri capelli, disidratandoli e rendendoli più soggetti ai danni da UVB e dell’inquinamento. È buona norma dopo un bagno sciacquare con acqua corrente dolce la chioma per evitare che il sale o il cloro secchi sul fusto.

Potrebbe interessarti anche