Test: scopri il tuo grado di cellulite

grado_cellulite

La cellulite è una patologia cronica complessa a tendenza evolutiva che coinvolge cute, sistema linfatico e venoso e pannicolo adiposo. Riconosce diverse cause e deve essere inquadrata dal punto di vista medico estetico tenendo conto di fattori genetici, ormonali, alimentari, funzionalità intestinale, intolleranze, attività sportiva e stile di vita.

I metodi di diagnosi in studio sono molteplici (termografia, ecocolordoppler, RMN, ecc.), tuttavia qualsiasi donna può valutare in maniera rapida il proprio stadio di cellulite.

I stadio congestizio

Stasi capillaro-venulare, aumento della permeabilità, edema (ancora reversibile).

La cosiddetta “ritenzione”, quando esteticamente notate un po’ di discontinuità sulle gambe, soprattutto nel pre ciclo e facendo una leggera pressione sulla parte con il pollice. Se si forma un’impronta che rapidamente se ne va, siete in questo stadio.

II stadio essudativo infiltrativo

Scompaginamento del derma e inizio degenerazione fibre collagene ed elastiche (Flocculazione)

Vi trovate in questa fase se iniziate ad avvertire pesantezza alle gambe, “tensione” e differenze di temperatura tra i glutei e le cosce oltre agli aspetti sopraccitati.

III stadio fibroso organizzativo

Aumento della componente fibro-sclerotica con ispessimento del connettivo, impedimento di circolo e riduzione del turn over cellulare (muoiono cellule nella zona cellulitica e sono sostituite da cellule fibrose che hanno fabbisogno metabolico inferiore: “effetto a buccia d’arancia”)

Qui è visibile l’aspetto “buccia d’arancia” stabile con importante dolenzia alla palpazione delle gambe e differenze “caldo-freddo” notevoli nelle diverse regioni degli arti inferiori.

Tipicamente premendo con il pollice le parti interessate, lo scalino può permanere per qualche secondo.

IV stadio fibroso cicatriziale

Formazione di micro e macro noduli, la trama fibrosa aderisce con fasci ai muscoli e in superficie al derma (effetto a “trapunta”)

Qui sono stabili e visibili i cosiddetti “buchi” e “noduli”, ormai esiti cicatriziali.

Fai attenzione alla salute delle tue gambe e affidati per un inquadramento serio al tuo medico estetico. La cellulite interessa tutte le donne, ma è possibile regredire di stadio, migliorare la circolazione e l’estetica delle gambe con tecniche serie e meno dispendiose di quello che credi (vedi Carbossiterapia e Sculptra Shape)

Potrebbe interessarti anche